TIM nel MIB ESG: sostenibilità al centro del Piano e della Governance

(Teleborsa) – TIM è entrata a far parte del nuovo indice MIB ESG di Borsa Italiana, che comprende le 40 Blue chip quotate in Italia che adottano le migliori pratiche in ambito sociale, ambientale e di governance. Una conferma per il gruppo, che fa già parte del Nasdaq Sustainable Bond Network, la piattaforma sulla finanza sostenibile gestita da Nasdaq, che riunisce investitori, emittenti, banche di investimento e organizzazioni specialistiche.

TIM è fortemente impegnata sui principi ESG, che sono a fondamento del Piano Strategico 2021-2023, che fissa obiettivi pluriennali misurabili e mette al centro l’innovazione – cloud, sviluppo smart city e smart agricolture – e sono alla base del lancio del primo Sustainability Bond da un miliardo di euro.

Il Gruppo punta a raggiungere la carbon neutral nel 2030 ed utilizzare entro il 2025 energia proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili, azzerando così le emissioni indirette. Sostenibilità anche nella Governance, con la creazione idi un Comitato endoconsiliare di sostenibilità presieduto da Salvatore Rossi.

TIM è impegnata anche a promuovere valori e best-practice attraverso progetti, quali 4Weeks 4Inclusion e Operazione Risorgimento Digitale, con l’obiettivo di diffondere la cultura dell’inclusione e la crescita delle competenze digitali nel Paese.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TIM nel MIB ESG: sostenibilità al centro del Piano e della Governance