TIM in retromarcia a Piazza Affari

(Teleborsa) – TIM procede in rosso a Piazza Affari. Il titolo del gruppo di telecomunicazioni mostra infatti una perdita dell’1,30%, scambiando a 0,758 euro per azione.

La disputa tra il Fondo Elliott e Vivendi su TIM non sembra ancora essersi conclusa, visto che la nuova governance della compagnia telefonica italiana, infatti, preoccupa non poco i francesi, primi soci dell’azienda. Il rischio di uno smantellamento e una governance che non tenga conto degli interessi degli azionisti potrebbe far sì che Vivendi consideri, come previsto dalle norme, di chiedere la convocazione di un’assemblea degli azionisti per proporre un riassetto del Consiglio di Amministrazione. 

Intanto, TIM ha presentato al Ministero del Lavoro e alle rappresentanze sindacali un progetto di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) per una riorganizzazione aziendale, con l’obiettivo di gestire circa 2800 esuberii – ha spiegato l’Amministratore Delegato, Amos Genish , ieri 17 maggio nel corso della conference call con gli analisti per la presentazione dei conti del primo trimestre.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TIM in retromarcia a Piazza Affari