TIM in profondo rosso dopo allarme utili

(Teleborsa) – Seduta da dimenticare a Piazza Affari per il titolo Telecom Italia, che esibisce una variazione percentuale negativa dell’8,68% dopo aver lanciato ieri (17 gennaio 2018) un profit warning. La compagnia telefonica italiana ha rivisto al ribasso le stime sull’Ebitda organico per il mercato domestico 2018, stimato in diminuzione “mid single digit”, mostrandosi cauta anche per il 2019.

L’analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE MIB mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa della compagnia telefonica, che fa peggio del mercato di riferimento.

La situazione di medio periodo di Telecom resta tendenzialmente ribassista. Tuttavia, esaminando il grafico a breve, sarebbe lecito iniziare a dubitare della possibilità della fase ribassista di estendere. E’ atteso dunque un miglioramento verso l’alto della curva che incontra il primo ostacolo a 0,4874 Euro. Supporto visto a quota 0,4756. Ulteriori spunti rialzisti favoriscono un nuovo target stimato verosimilmente in area 0,4992.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TIM in profondo rosso dopo allarme utili