TIM di malumore in Borsa

(Teleborsa) – Il corposo newsflow di notizie giunto la vigilia non scalda i titoli Telecom Italia, al momento maglia nera del FTSE Mib con una discesa dello 0,88%.

Ieri l’atteso CdA ha nominato Amos Genish alla guida della società dopo l’uscita di scena di Flavio Cattaneo. Una scelta, quella del top manager, ampiamente attesa anche in virtù della sua esperienza nel settore.

Tra gli ultimi incarichi, Genish è stato Amministratore Delegato di Telefonica Brasil/Vivo. Durante il suo mandato, tiene a precisare TIM, “le performance di Telefonica Brasil/Vivo,per ricavi e crescita dell’EBITDA nonché in termini di total shareholders return, sono state superiori a quelle del mercato brasiliano delle telecomunicazioni”.

A mettere di malumore il titolo potrebbe essere piuttosto la multa legata alla violazione degli obblighi di notifica di Vivendi, multa che dovrà pagare la stessa TIM. 

Oggi Credit Suisse ha emesso un giudizio “neutral” sulle azioni TIM, con target price fissato a 1 euro.

A livello tecnico, la situazione di medio periodo di Telecom resta tendenzialmente ribassista. Tuttavia, esaminando il grafico a breve, sarebbe lecito iniziare a dubitare della possibilità della fase ribassista di estendere. E’ atteso dunque un miglioramento verso l’alto della curva che incontra il primo ostacolo a 0,8002 Euro. Supporto visto a quota 0,7857. Ulteriori spunti rialzisti favoriscono un nuovo target stimato verosimilmente in area 0,8147.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

TIM di malumore in Borsa