TIM, De Puyfontaine: “Accettiamo Golden Power. Scorporo rete può avere un senso”

(Teleborsa) – TIM non ha intenzione di fare ricorso contro la decisione del Governo di esercitare i poteri speciali, purché vi sia un dialogo tra le parti.

Lo ha dichiarato il Presidente del gestore telefonico e numero uno di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, in una intervista al quotidiano La Repubblica.

“Condivido la posizione del Governo italiano sulle problematiche legate alla sicurezza nazionale. Accettiamo il golden power e ci confronteremo sulle cose che ci vengono richieste, avendo cura che gli interventi da fare non danneggino l’attività operativa dell’azienda. Molti di questi, peraltro, li abbiamo già anticipati” ha spiegato, aggiungendo: “la nostra intenzione è avviare un dialogo per arrivare ad una soluzione condivisa, che chiarisca anche l’applicazione di alcuni degli interventi che ci sono stati richiesti”.

Il top manager ha poi parlato di un altro dossier caldo, quello relativo allo scorporo della rete TIM.

“Per noi la rete è strategica, e in Europa siamo una best practice e un modello sul fronte della neutralità nei confronti di tutti gli attori delle tlc. Parlare di separazione della rete ha un senso se ci si pone l’obiettivo di migliorare ancora la neutralità e di arrivare prima alla digitalizzazione del Paese. Genish ed io lavoriamo su questo fronte con pragmatismo” ha dichiarato.

“Capiamo l’interesse nazionale, studieremo il dossier assieme al governo: l’importante è fare l’interesse di tutti gli stakeholder. E questo quindi significa i consumatori, i nostri dipendenti, le autorità regolatorie e gli azionisti. E soprattutto il Paese”, ha poi aggiunto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963