TIM, Calenda: obiettivo governo non è multa ma rispetto regole

(Teleborsa) – Il governo non vuole danneggiare Telecom con una multa, vuole solo che le regole siano rispettate. Lo ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, in un’intervista alla trasmissione Circo Massimo di Radio Capital. “Fare una multa più grande possibile a Telecom non è l’obiettivo né mio né del governo Gentiloni, nessuno vuole danneggiare Telecom ma vogliamo che le regole siano rispettate e chiarire che approcci da Guyana francese non sono accettati”.

“La multa non è a Vivendi ma a Telecom” ha puntualizzato il ministro “ed ha un processo di contraddittorio complicato, giustamente visti gli importi. La priorità è che accettino la prescrizione sul golden power e che riflettano sulla separazione della rete che ha bisogno di terzietà e di investimenti”.

TIM, Calenda: obiettivo governo non è multa ma rispetto regole