TIM annuncia ricavi in crescita. Conferma guidance

(Teleborsa) – TIM annuncia ricavi in crescita nei primi nove mesi del 2017, a 14.679 milioni di euro (+5,3% rispetto ai primi nove mesi del 2016). La crescita di 740 milioni di euro è principalmente attribuibile alla Business Unit Domestic (276 milioni di euro) e alla Business Unit Brasile
(467 milioni di euro, comprensivi di un effetto cambio positivo di 353 milioni di euro).
I ricavi del terzo trimestre 2017 aumentano di 64 milioni di euro rispetto al terzo trimestre 2016 (+1,3%); in termini organici, la variazione percentuale, escludendo l’effetto cambio relativo alla Business Unit Brasile, è pari a +1,8%.

L’Utile dei primi nove mesi del 2017 attribuibile ai Soci della Controllante si attesta a 1.033 milioni di euro (1.495 milioni di euro nei primi nove mesi del 2016) e sconta oneri netti non ricorrenti per 233 milioni di euro.
In termini comparabili, escludendo cioè le partite non ricorrenti nonché, nei primi nove mesi del 2016, l’impatto positivo della valutazione al fair value dell’opzione implicita inclusa nel prestito obbligazionario a conversione obbligatoria, l’Utile attribuibile ai Soci della Controllante dei primi nove mesi del 2017 risulterebbe superiore di quasi 100 milioni di euro rispetto a quello dello stesso periodo dell’anno precedente.

L’Indebitamento Finanziario Netto rettificato ammonta a 26.228 milioni di euro al 30 settembre 2017, in aumento di 1.109 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2016 (25.119 milioni di euro).

Il management ha deciso di confermare in termini organici le guidance già prospettate per l’intero anno 2017 e per l’arco di Piano (crescita organica dell’EBITDA (low single digit) e generazione di cassa necessaria a ridurre il rapporto fra indebitamento finanziario netto rettificato ed EBITDA reported, che nel 2018 è atteso al di sotto di 2,7x).

A Piazza Affari il titolo guadagna lo 0,69%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TIM annuncia ricavi in crescita. Conferma guidance