TIM, al via l’assemblea: presente 56% capitale

(Teleborsa) – L’integrazione dell’ordine del giorno, voluta dal collegio sindacale, con la revoca e la nomina di 8 consiglieri è stato sospeso avendo Vivendi e TIM vinto il ricorso. Lo ha ricordato il vicepresidente di Telecom, Franco Bernabè, aprendo l’assemblea degli azionisti del gruppo TLCchiamati ad approvare il bilancio 2017.

All’assemblea è presente il 56,7% del capitale.

Le partecipazioni sopra il 3% sono quelle di Vivendi con il 23,94% del capitale, Elliott di Paul Singer con l’8,85% e CDP con il 4,78%. 

TIM – ha spiegato   “ha diritto a una guida sicura ed efficace con il sostegno e la stabilita’ ispirati a una visione di lungo periodo. Invece abbiamo assistito a un progressivo deterioramento relazioni”. Lo ha detto il vicepresidente di Tim, Franco Bernabe’ aprendo i lavori dell’assemblea

In riferimento alle polemiche e agli scontri delle ultime settimane tra Vivendi e il fondo Elliott, il top manager ha sottolineato che la compagnia telefonica ha “diritto a una guida sicura ed efficace con il sostegno e la stabilità ispirati a una visione di lungo periodo”. Invece – ha aggiunto – “abbiamo assistito a un progressivo deterioramento delle relazioni“. Lo scontro ha generato “un clima sbagliato con gravi ripercussioni in termini reputazionali. Auspico che tutti i soci operino fattivamente nel futuro”. 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TIM, al via l’assemblea: presente 56% capitale