Tesoro, fabbisogno statale migliora ad aprile

(Teleborsa) – Migliora il fabbisogno statale del mese di aprile attestandosi intorno a 5,2 miliardi, con un miglioramento di circa 3 miliardi rispetto al corrispondente mese dello scorso anno. Lo annuncia il Ministero dell’Economia e delle finanze, aggiungendo che il fabbisogno del primo quadrimestre dell’anno in corso si attesterebbe a 34,508 miliardi, pressoché in linea con il periodo gennaio-aprile 2016.

Al miglioramento del fabbisogno del mese ha contribuito il versamento di 2,150 miliardi di utili della Banca d’Italia, che nel 2016 erano stati incassati nel mese di maggio.

Al netto di questo introito si registra un miglioramento di circa 900 milioni, legato in larga misura alla riduzione dei prelevamenti netti dai conti di tesoreria intestati agli enti territoriali. Gli incassi fiscali si sono mantenuti sugli stessi livelli di aprile 2016.
Gli interessi sul debito pubblico sono risultati in aumento di circa 270 milioni per una diversa calendarizzazione dei pagamenti relativi alla remunerazione dei conti di tesoreria.

Il fabbisogno del settore statale dei primi quattro mesi dell’anno, come già sottolineato, si colloca pressoché sugli stessi livelli del periodo gennaio-aprile 2016. I maggiori incassi sono stati compensati da maggiori pagamenti sia delle amministrazioni centrali, sia di quelle territoriali.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tesoro, fabbisogno statale migliora ad aprile