Tesoro, fabbisogno lievita a maggio con contributi UE e prestito Alitalia

(Teleborsa) – Nel mese di maggio 2017, il fabbisogno del settore statale si è attestato sui 7,5 miliardi, con un aumento di circa 5,8 miliardi rispetto al corrispondente mese dello scorso anno. Lo comunica il MEF.

Il fabbisogno dei primi cinque mesi dell’anno in corso si attesta a 41,9 miliardi, con un peggioramento di circa 5.600 milioni rispetto al periodo gennaio-maggio 2016, legato anche a una diversa tempistica di incassi e pagamenti. Sul sito del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato è disponibile il dato definitivo del saldo del settore statale del mese di aprile 2017.

Per agevolare il confronto con il corrispondente mese del 2016, il tesoro segnala che nel mese di maggio 2016 la Banca d’Italia ha versato 2.150 milioni di utili, che nell’anno in corso sono stati anticipati al mese di aprile.

La variazione del fabbisogno del mese è legata ad un aumento dei pagamenti sia delle amministrazioni centrali sia di quelle locali, fra i quali si segnalano: l’erogazione della prima tranche del prestito all’Alitalia per 240 milioni, maggiori contributi al bilancio europeo per circa 700 milioni e maggiori rimborsi fiscali ai contribuenti per oltre 500 milioni. Dal lato degli incassi, si evidenziano maggiori introiti fiscali per circa 700 milioni.

Tesoro, fabbisogno lievita a maggio con contributi UE e prestito ...