Tesoro, entrate tributarie in aumento a gennaio

(Teleborsa) – Le entrate tributarie e contributive nel mese di gennaio 2018 evidenziano nel complesso un aumento dell’1,9% (+1,116 miliardi di euro) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Il dato – spiega il Tesoro – “tiene conto dell’aumento dell’1,6% (+ 564 milioni di euro) delle entrate tributarie e della crescita delle entrate contributive del 2,3% (+ 552 milioni di euro)”.

Nell’anno 2017, le entrate tributarie e contributive evidenziano nel complesso un aumento del 2,1% (+14,6 miliardi di euro) rispetto all’anno 2016. Il dato – spiegano da Viale XX Settembre – tiene conto della crescita delle entrate tributarie dell’1,9% (+ 9.132 milioni di euro) e delle entrate contributive del 2,5% (+ 5.462 milioni di euro).

L’importo delle entrate tributarie include anche le poste correttive (compensazioni delle imposte dirette, indirette e territoriali, vincite lotto) e le entrate degli enti territoriali, quindi integra il dato già diffuso con la nota del 5 marzo scorso.

Il gettito tributario complessivo del 2017 mostra una crescita significativa rispetto al 2016, nonostante l’incidenza di alcune misure entrate in vigore lo scorso anno (tra cui la riduzione dell’aliquota IRES dal 27,5% al 24%, la modifica delle detrazioni per redditi di pensione e le revisioni al regime della detassazione dei premi di produttività) che hanno portato ad un alleggerimento del carico tributario sui contribuenti.

Le entrate tributarie degli enti territoriali nell’anno 2017 evidenziano una crescita dell’1,7% rispetto all’anno precedente, anche in relazione ad andamenti congiunturali più favorevoli.

Tesoro, entrate tributarie in aumento a gennaio