Tesla, +88% le vendite di maggio in Cina

(Teleborsa) – Discesa moderata per Tesla Motors, che propone una variazione percentuale negativa dello 0,24% rispetto alla seduta precedente.

Il produttore di auto elettriche ha registrato un incremento delle vendite dell’88% in Cina a maggio, a 21.936 unità, rispetto al crollo del 67% a 11.671 veicoli di aprile, sulla scia delle turbolenze create dai timori sulla qualità dei veicoli elettrici.

Lo scenario su base settimanale dell’azienda attiva nel settore automotive rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal Nasdaq 100. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Il quadro di medio periodo di Tesla Motors ribadisce l’andamento negativo della curva. Nel breve periodo, invece, si intravede la possibilità di un timido spunto rialzista che incontra la prima area di resistenza a 619,3 USD. Primo supporto individuato a 591,7. La presenza di eventuali spunti positivi propendono per un movimento verso l’alto con target 646,9.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tesla, +88% le vendite di maggio in Cina