Terna lancia bond green private placement da 250 milioni euro

(Teleborsa) – Terna ha lanciato un’emissione obbligazionaria green, a tasso fisso, nella forma di private placement, per un totale di 250 milioni di euro, come riapertura dell’emissione obbligazionaria fatta il 23 luglio scorso.

Le obbligazioni rientrano nel quadro del programma Euro medium term notes (EMTN) da 8 miliardi cui è stato attribuito un rating BBB+ da Standard and Poor’s, (P) Baa2 da Moody’s e BBB+ da Fitch.

I titoli, aventi durata originaria pari a 5 anni, durata residua pari a 4 anni e 6 mesi e scadenza in data 23 luglio 2023, pagheranno una cedola pari all’1%, saranno emessi a un prezzo pari a 99,787%, con uno spread di 90 punti base rispetto al midswap e con uno yield pari a 1,05%, leggermente inferiore a quello dell’emissione di Luglio 2018.

I proventi netti dell’emissione saranno utilizzati per finanziare i cosiddetti “eligible green projects” della Società, individuati o da individuare in conformità “Green Bond Principles 2018” pubblicati dall’ICMA – International Capital Market Association. La strategia di Terna si conferma dunque orientata a “coniugare sostenibilità e crescita, per favorire la transizione energetica in atto e generare sempre maggiori benefici per il Paese e tutti gli stakeholders”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Terna lancia bond green private placement da 250 milioni euro