Terna in discesa: l’Autorità per l’energia rivede i livelli di remunerazione

(Teleborsa) – Giornata negativa in borsa per il titolo dell’utility romana, che mostra una flessione dell’1,67%. Ieri sera l’Autorità per l’energia ha pubblicato le nuove indicazioni per il calcolo delle tariffe nella distribuzione e nella trasmissione di energia elettrica, introducendo sistemi di remunerazione del capitale investito che potrebbero portare, a partire dal 2018, ad una discesa dei profitti delle società che operano nel comparto.

Il movimento di Terna, nella settimana, segue nel bene e nel male l’andamento del FTSE MIB, rendendo il titolo fortemente influenzato dal mercato di riferimento e meno da notizie inerenti alla società stessa.

Lo status tecnico dell’operatore di reti per la trasmissione di energia elettrica è in rafforzamento nel breve periodo, con area di resistenza vista a 4,643 Euro, mentre il primo supporto è stimato a 4,543. Le implicazioni tecniche propendono per un ampliamento della performance in senso rialzista, con resistenza vista a quota 4,743.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Terna in discesa: l’Autorità per l’energia rivede i...