Terna chiude il bilancio 2016 in crescita. Del Fante: “più investimenti per sviluppo”

(Teleborsa) – Terna chiude l’esercizio 2016 con un utile netto di 633,1 milioni di euro, in crescita del 6,3% rispetto all’anno prima, mentre il risultato ante imposte si attesta a 933,2 milioni di euro. Dividendo proposto di 20,6 centesimi di euro per azione

I ricavi sono saliti dell’1% a 2.103,2 milioni di euro, grazie soprattutto alle Attività Regolate (+45,7 milioni di euro)e per effetto dell’apporto della Rete di Trasmissione Nazionale acquisita a fine 2015 dal Gruppo FSI. 

L’EBITDA si attesta a 1.544,7 milioni di euro, in crescita di 5,5 milioni di euro (+0,4%) rispetto al 2015. L’EBIT si attesta a 1.036 milioni di euro, rispetto a 1.022,4 milioni di euro del 2015 (+1,3%).

“Chiudiamo anche il 2016 con una crescita di tutti gli indicatori economico-finanziari, grazie soprattutto all’effetto positivo dei programmi di ottimizzazione dei processi operativi e di disciplina finanziaria avviati negli scorsi anni” dichiara l’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, ricordando che nel nuovo piano sono stati programmati “investimenti ancora più consistenti in progetti di sviluppo della rete elettrica nazionale e di interconnessione con l’estero che potranno aiutare la piena integrazione delle fonti rinnovabili nella rete e consentire al contempo la sicurezza degli approvvigionamenti”.

Terna chiude il bilancio 2016 in crescita. Del Fante: “più inve...