Telemedicina, accordo di partnership tra Telecare Europe e Dubitat

(Teleborsa) – L’invecchiamento della popolazione è un fenomeno che riguarda tutte le regioni del globo. Un inarrestabile cambio demografico che produce conseguenze considerevoli per la salute e per i servizi sanitari, dato che, aumentando l’età, aumenta anche la prevalenza di patologie croniche.

In Italia, le persone affette da almeno una patologia cronica sono circa 23 milioni e la spesa sanitaria per queste malattie costituisce l’80% dell’intero budget del Servizio Sanitario Nazionale (SSN). 

In questo contesto, le nuove tecnologie offrono nuove opportunità.
Telecare Europe, società spagnola presente dal 2016 nel mercato italiano della telemedicina (insieme di tecniche mediche ed informatiche che permettono la cura di un paziente a distanza) ha firmato un accordo di partnership con Dubitat per distribuire in Italia un nuovo sistema di comunicazione tra paziente e medico.

Le due società hanno sviluppato un sistema che verrà integrato nei servizi di Telecare per l’assistenza ai pazienti cronici domiciliari. I pazienti potranno comunicare coi propri medici attraverso una trasmissione immediata, diretta e protetta in ogni momento. La semplicità di utilizzo, le caratteristiche sono molto simili a quelle di WhatsApp, rendono il sistema adatto a qualunque persona in possesso di uno smartphone o di un tablet. Rispetto a WhatsApp, però, i dati sono protetti in ogni momento, sia durante la trasmissione che durante la fase di archiviazione, secondo quanto previsto dalle normative europee e nazionali.

La comunicazione avviene attraverso la formulazione di domande in formato testo, l’invio di fotografie inerenti lo stato di salute e perfino filmati sulle loro condizioni fisiche. Il medico ha 24 ore a disposizione per rispondere ai quesiti o per richiedere maggiori dettagli al paziente.

E’ evidente che tale sistema è in grado di generare importanti conseguenze sulla qualità e sulla riduzione dei costi sanitari, diretti e indiretti. Ogni consulto per via telematica viene fatturato automaticamente al paziente a costi molto contenuti, consentendo quindi al paziente un risparmio superiore al 90% sulla propria spesa sanitaria, se confrontata con la gestione normale di una visita presenziale. Per i centri medici, i dipartimenti ospedalieri, gli studi dentistici o dietologici il sistema consente di ridurre drasticamente le liste di attesa, pur mantenendo completa l’agenda di visite per i singoli medici.

Per le assicurazioni e i fondi assistenziali, inoltre, può essere utilizzato un modello operativo capace di offrire a tutti gli assicurati il servizio in forma gratuita, ottenendo inoltre una approfondita analisi statistica sulle caratteristiche della popolazione assicurata. Il sistema di comunicazione, già operativo da anni in Spagna, Canada, Colombia, Argentina ed Emirati Arabi, è oggi disponibile anche in Italia, insieme ai servizi di telemonitoraggio e supporto all’aderenza alle terapia distribuiti da Telecare Europe.

Telemedicina, accordo di partnership tra Telecare Europe e Dubit...