Telecom nervosa guarda all’assemblea di metà dicembre

(Teleborsa) – Seduta negativa per la compagnia telefonica, che tratta con una perdita dell’1,93%.

Il mercato guarda all’assemblea di metà dicembre, per la conversione delle azioni di risparmio in ordinarie. In quell’occasione, gli azionisti esamineranno la richiesta di Vivendi (primo socio col 20,1%) di ampliare il board da 13 a 17 membri, per consentire l’ingresso di quattro nuovi rappresentanti del gruppo francese. Intanto, JP Morgan ha fatto sapere di avere una “posizione lunga” nel capitale di Telecom Italia, al 10,134%. 

Il movimento di Telecom, nella settimana, segue nel bene e nel male l’andamento del FTSE MIB, rendendo il titolo fortemente influenzato dal mercato di riferimento e meno da notizie inerenti alla società stessa.

L’analisi di breve periodo dell’azienda telefonica mette in evidenza un trend marginalmente positivo con immediata area di resistenza identificata a quota 1,188 Euro e supporto a 1,159. Tale trendline anticipa un possibile ulteriore prolungamento in senso rialzista della curva al test del livello 1,217.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Telecom nervosa guarda all’assemblea di metà dicembre
Telecom nervosa guarda all’assemblea di metà dicembr...