Telecom nervosa guarda all’assemblea di metà dicembre

(Teleborsa) – Seduta negativa per la compagnia telefonica, che tratta con una perdita dell’1,93%.

Il mercato guarda all’assemblea di metà dicembre, per la conversione delle azioni di risparmio in ordinarie. In quell’occasione, gli azionisti esamineranno la richiesta di Vivendi (primo socio col 20,1%) di ampliare il board da 13 a 17 membri, per consentire l’ingresso di quattro nuovi rappresentanti del gruppo francese. Intanto, JP Morgan ha fatto sapere di avere una “posizione lunga” nel capitale di Telecom Italia, al 10,134%. 

Il movimento di Telecom, nella settimana, segue nel bene e nel male l’andamento del FTSE MIB, rendendo il titolo fortemente influenzato dal mercato di riferimento e meno da notizie inerenti alla società stessa.

L’analisi di breve periodo dell’azienda telefonica mette in evidenza un trend marginalmente positivo con immediata area di resistenza identificata a quota 1,188 Euro e supporto a 1,159. Tale trendline anticipa un possibile ulteriore prolungamento in senso rialzista della curva al test del livello 1,217.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Telecom nervosa guarda all’assemblea di metà dicembr...