Telecom Italia, inizia l’era francese. De Puyfontaine eletto presidente

(Teleborsa) – Telecom Italia volta pagina e diventa francese sulla carta e di fatto, con la nomina del numero uno di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, alla Presidenza del gruppo, di cui detiene il controllo.

Lo ha deciso il CdA riunitosi questo pomeriggio, che ha salutato l’attuale presidente Giuseppe Recchi. Stamattina, il presidente uscente, in una intervista, aveva ricordato “ho sempre detto che un manager è al servizio dell’azienda e qualunque mia decisione sarà nell’esclusivo interesse di TIM”. Stasera, uscendo dalla sede milanese di TIM, dopo il consiglio, ha dichiarato “arriverà un comunicato, io comunque sono contento”.

De Puyfontaine uscendo poco dopo dalla stessa sede, ha detto “sono felice e onorato di essere stato nominato presidente esecutivo di Telecom Italia”. Il manager francese, ricordando che sarà un impegno che lo “assorbirà” molto, ha ricordato che sarà anche coadiuvato da “un team di persone e di collaboratori di primissimo piano e di altissimo livello professionale”,

Il CdA oggi dovrebbe aver affrontato anche la questione delle richieste fatte da Bruxelles, la quale ha condizionato il controllo di fatto sui francesi sull’azienda di tlc italiana alla cessione di Persidera, società che gestisce i multiplex di cui TIM detiene il 70%. 
 
Dopo una mattinata effervescente, Telecom Italia ha chiuso cauta in Borsa con un +0,12%.

Telecom Italia, inizia l’era francese. De Puyfontaine eletto&nbs...