Telecom Day, iniziata la conference call

(Teleborsa) – Telecom Italia ha iniziato il faccia a faccia con gli investitori per presentare i conti dei primi tre mesi dell’anno annunciati venerdì scorso. L’azienda che opera nel settore delle telecomunicazioni ha archiviato il trimestre con un utile netto attribuibile ai soci della controllante in aumento a 433 milioni di euro, a fronte degli 82 milioni registrati nel corrispondente periodo del 2015.
I ricavi consolidati hanno registrato un calo del 5,6% a 4,4 miliardi di euro.

Il gruppo guidato da Giuseppe Recchi ha aggiornato il piano 2016-2018, che prevede un nuovo obiettivo di taglio dei costi in crescita a 1,6 miliardi.
“Da oggi – ha commentato il presidente esecutivo di Telecom Italia – inizia una nuova fase per Telecom Italia, caratterizzata da efficienza e focalizzazione su obiettivi ancora più sfidanti, come da tempo auspicava il consiglio d’amministrazione”.

Sui tagli è intervenuto oggi l’amministratore delegato Flavio Cattaneo, puntualizzando che Telecom “non taglierà un euro destinato agli investimenti nel core business” e che una buona fetta di risparmi arriverà dagli Opex e dalle spese immobiliari. 

Relativamente a Metroweb, Cattaneo ha dichiarato: “abbiamo interesse al prezzo giusto ma non posso dare dettagli su conversazioni che sono riservate”. “Il nostro piano da qui in poi va indipendentemente da Metroweb: Se c’è un prezzo giusto bene altrimenti noi abbiamo tutte le potenzialità per arrivare all’84% del paese” con la fibra. 

Passando a Inwit, Telecom prenderà una decisione “nei mesi a venire”.

Telecom Day, iniziata la conference call