Technogym prepara lo sbarco a Palazzo Mezzanotte

(Teleborsa) – Technogym si allena per sbarcare in Borsa. Il produttore di attrezzi per lo sport e il tempo libero ha fissato il range di prezzo indicativo delle azioni offerte nell’ambito dell’IPO, tra i 3 e 3,75 euro per azione.

L’azionista Salhouse Holding intende vendere 50 milioni di azioni, oltre a 7,5 milioni di azioni relativi all’opzione greenshoe. I 57,5 milioni di azioni corrispondono al 28,75% del capitale azionario di Technogym.

L’avvio dell’offerta è previsto al completamento del processo di approvazione da parte di Consob e si prevede che si concluderà il 28 aprile 2016. 

Fondata nel 1983 da Nerio Alessandri, attuale Presidente, in pochi anni Technogym è diventata leader nel mondo nella produzione di macchine per il fitness, installando centri benessere in tutto il mondo.

Conta 2200 dipendenti in 14 filiali in Europa, Stati Uniti, Asia, Medio Oriente, Australia e Sud America.

Sarà per l’ennesima volta fornitore ufficiale delle Olimpiadi, che quest’anno si svolgeranno a Rio, in Brasile.

Quanto al bilancio, nel 2015 la regina del fitness ha visto salire i ricavi del 10% a 511 milioni di euro, mentre il margine operativo lordo è aumentato del 40%. Da rilevare, inoltre, che la società ha un indebitamento quasi nullo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Technogym prepara lo sbarco a Palazzo Mezzanotte