TAV Torino-Lione, Roma e Parigi d’accordo: “Opera strategica, va completata”

(Teleborsa) – Oltre alla vittoria di Fincantieri per l’acquisto del controllo di STX, il governo italiano porta a casa un altro grande risultato al vertice bilaterale Italia-Francia: la conferma della TAV Torino-Lione e del tavolo di coordinamento per la realizzazione dell’opera. 

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha incontrato ieri a Lione la collega francese, Elisabeth Borne, per il 34° Vertice Intergovernativo italo-francese. “E stata confermata con chiarezza l’importanza strategica della linea ferroviaria Torino-Lione”, ha annunciato soddisfatto Delrio al termine del meeting, aggiungendo che l’opera “risponde alla necessità della sostenibilità del trasporto” e si inquadra nella strategia italiana “Connettere l’Italia” che punta ad uno spostamento del trasporto merci da gomma a ferro.

Anche il Presidente francese Emmanuel Macron ha confermato l’importanza della TAV, affermando che il governo francese è “pienamente impegnato” perché  il troncone transfrontaliero la cui realizzazione si fonda su accordi internazionali venga portato a buon fine. “Sono stati presi degli impegni, sono stati decisi e erogati dei finanziamenti europei, dobbiamo essere chiari, sulla galleria di base voglio ribadire il nostro impegno, nella strategia che l’Italia e la Francia dovranno condurre, dovremmo sviluppare questa’asse sul piano economico”, ha aggiunto.

Verrà costituito un tavolo dei due Ministeri, con il commissario del corridoio Mediterraneo, Jan Brinkhorst, per seguire l’andamento delle coperture finanziarie e dei finanziamenti europei.

Riguardo le linea ferroviaria Torino-Lione, il nostro titolare ai Trasporti ha ricordato che per parte italiana i lavori procedono e che “il percorso di finanziamento a copertura dell’opera è sostanzialmente completato con le risorse per primo e secondo lotto fino al 2022”.

I lavori della Torino Lione per parte italiana hanno in corso lavori ad oggi per 173 milioni di euro. Il cantiere di tutta l’opera binazionale è al 13% di scavi effettuati e 20% di lavori già aggiudicati.

PERCHE’ è IMPORTANTE LA TAV TORINO-LIONE?

A sostegno della realizzazione della TAV Torino-Lione vi sono precise motivazioni di carattere economico. L’interscambio economico tra l’Italia e l’ovest europeo (in particolare Francia, Penisola Iberica, Inghilterra), secondo solo a quello con l’area tedesca ed in crescita nonostante la crisi, vede  scambi nell’ordine di 160 miliardi di euro/anno, il 35% dell’interscambio globale dell’Italia,  senza contare gli altri Paesi di potenziale gravitazione sulla Torino-Lione (Belgio e Paesi Bassi).

Il volume del traffico fisico delle merci che transita ai valichi tra la Francia e l’Italia ammontata a fine 2016 a 42,5 milioni di tonnellate all’anno, superiore a quello che attraversa le Alpi svizzere (40,5 milioni), ma passa quasi esclusivamente per la strada, a differenza di quanto avviene sulle altre direttrici alpine.

L’attuale linea ferroviaria intercetta appena il 7,3% del totale ed è oggi un’infrastruttura inadeguata che non consente un servizio ferroviario efficiente e competitivo. Per dare un termine di confronto, in Svizzera il traffico ferroviario è in aumento raggiungendo nel primo semestre 2016 una quota di mercato pari al 71%.

TAV Torino-Lione, Roma e Parigi d’accordo: “Opera strategica, va completata”
TAV Torino-Lione, Roma e Parigi d’accordo: “Opera strategi...