Tav, Toninelli: “Analisi costi-benefici non ancora completata”

(Teleborsa) – Dopo le indiscrezioni pubblicate dall’agenzia Bloomberg sulla base di “fonti vicine al dossier” e la successiva smentita del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, sul destino della Tav non è ancora stata fatta chiarezza.

Secondo Bloomberg la discussa opera sarebbe uscita sconfitta dall’analisi costi-benefici in quanto non economicamente sostenibile e il Movimento 5 Stelle, da sempre contrario alla linea ferroviaria Torino-Lione, sarebbe in attesa della valutazione dei costi amministrativi dello stop.

Ma “di fronte alle indiscrezioni di stampa” il ministro Toninelli ha smentito che “sia stata completata l’analisi costi-benefici sul Tav Torino-Lione”, precisando che “quando sarà effettivamente portata a termine e sarà stata condivisa con gli interlocutori interessati, sarà naturalmente pubblicata, in ossequio a quel principio di trasparenza che abbiamo sempre osservato”.

Sul tema è intervenuto anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti. “Noi come Lega rappresentiamo l’anima che vuole fare queste grandi opere” ha affermato Giorgetti aggiungendo che “nel contratto di governo avevamo raggiunto un accordo affinché fossero monitorate tramite un’analisi costi-benefici. Io tifo affinché l’opera vada avanti ma prenderemo atto dei risultati di questo tipo di analisi”.

Se le indiscrezioni dovessero essere confermate, l’esito negativo dell’analisi non porterà necessariamente a un’interruzione del progetto. Se i costi amministrativi dovessero essere elevati il Governo, come nel caso del Terzo Valico, potrebbe decidere di portare avanti l’opera.

Tav, Toninelli: “Analisi costi-benefici non ancora completata...