TAV, approvata al Senato la mozione di maggioranza

(Teleborsa) – L’Aula del Senato ha approvato la mozione sulla TAV presentata dalla maggioranza Lega-M5S, che “impegna il Governo a ridiscutere integralmente il progetto della linea Torino-Lione, nell’applicazione dell’accordo tra Italia e Francia”. La mozione è stata approvata con 139 voti a favore e 105 contrari. Parallelamente sono state bocciate le mozioni presentate dall’opposizione (Pd, FI, FdI) e l’ordine del giorno presentato dalla senatrice di LeU Loredana De Petris.

Coro di proteste da Forza Italia, con il vicepresidente vicario Lucio Malan che, in occasione della dichiarazione di voto, denuncia “sospendere gli appalti è un atto illegale, anche la società incaricata vi chiederà i danni” ed aggiunge “voi fermate l’Italia“.

Frattanto, il vertice di ieri sera a Palazzo Chigi ha prodotto un nulla di fatto sulla questione della TAV, impegnando il Governo a riavviare trattative con Francia e Ue in merito ai criteri di finanziamento del progetto.

Una cosa è certa, le due ali del governo restano ciascuna sulle proprie posizioni. Dal M5S si fa sapere che
“Credo che troveremo la migliore soluzione per il bene del Paese”, ha affermato il capogruppo M5s al Senato, Stefano Patuanelli, aggiungendo “se ci prendiamo qualche settimana in più non è un problema”. Poi, il senatore pentastellato ha comnfermato che il governo vuole ridiscutere l’opera con Francia e Unione Europea, ma non ha fatto cenno alla scadenza dell’11% marzo per i bandi di Telt.

Di Maio intanto ha convocato per questa sera l’assemblea dei gruppi di senatori e deputati M5S per illustrare gli sviluppi del dossier TAV.

Dal fronte Lega si erge la voce del senatore Giuliano Pazzaglini, che in occasione del voto in Aula, ha ricordato che i due schieramenti non si sono presentati uniti alle scorse elezioni ed hanno dunque visioni divergenti, con il Carroccio che ribadisce la sua posizione favorevole e si impegna a “valutare quest’opera nel rispetto degli accordi internazionali”.

Dura la posizione dei Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, secondo cui il governo “è alla disperata ricerca di pretesti” per “continuare l’insopportabile manfrina”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TAV, approvata al Senato la mozione di maggioranza