Tassi USA, l’oro si muove in trading range prima del previsto rialzo

(Teleborsa) – I prezzi dell’oro sono sostanzialmente stabili dopo la settimana passata trascorsa in negativo. L’attenzione del mercato, resta concentrato sulla riunione di politica monetaria della Federal Reserve, che si avvia domani per terminare mercoledì 21 Marzo. La prima che terrà il governatore Jerome Powell.

Un ritocco all’insù (di 25 punti base) dei tassi di interesse, negli Stati Uniti, è scontato, mentre l’attenzione degli operatori si concentra sulle indicazioni futuredi quattro rialzi, nel 2018, rispetto ai tre indicati nel meeting di dicembre scorso.

Il lingotto con consegna immediata scambia a 1.313,79 dollari l’oncia (+0,05%) dopo aver mantenuto il terreno in un range stretto tra un massimo di 1.314,40 dollari ed un minimo di 1.307,40 punti.

Tassi USA, l’oro si muove in trading range prima del previsto&nb...