Tassi USA, la stretta monetaria arriverà a dicembre

(Teleborsa) – La Federal Reserve dovrebbe alzare i tassi di interesse negli Stati Uniti, in occasione della riunione di politica monetaria, in calendario a dicembre. Ne è convinto il presidente della Fed di New York, William Dudley, secondo il quale l’economia americana mostra un trend solido e avvicina gli obiettivi prefissati. 

Parole che sembrano uno dei più chiari segnali forniti finora dalla Fed che il mese scorso ha lasciato i tassi invariati nonostante la diversa visione tra i vari banchieri votanti. 

Le attese degli analisti sono per una conferma della politica monetaria, al prossimo meeting di novembre, riunione che si terrà una settimana prima delle elezioni USA, per poi attuare una stretta a dicembre.      

Il Beige Book, il consueto rapporto mensile della Federal Reserve sullo stato dell’economia nei dodici distretti in cui si suddivide la banca centrale, ha rilevato che l’economia americana si sta espandendo, ma l’imminenza e l’incertezza delle elezioni Presidenziali sta causando molta incertezza. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tassi USA, la stretta monetaria arriverà a dicembre