Tassi USA, la Fed e il risiko dei rialzi

(Teleborsa) – Tre o quattro rialzi dei tassi di interesse negli Stati Uniti, quest’anno? E’ la domanda più scottante che continua a risuonare nella mente degli investitori mentre la Federal Reserve si riunisce oggi e domani per la prima volta sotto la guida del neo governatore, Jerome Powell. 

L’annuncio di un ritocco all’insù del costo del denaro è ormai scontato dal mercato, il tasso potrebbe salire di un quarto all’1,5-1,75%, ma quel che si teme è che il verdetto di domani sera del comitato di politica monetaria, potrebbe ufficializzare le possibilità di quattro rialzi dei tassi quest’anno.

Su tali aspettative, il dollaro si muove al rialzo sul mercato del Forex nei confronti delle principali valute, euro e yen. Il cross eur/usd scambia a 1,2312 dollari mentre il cable usd/yen vale 106,36. 

La prima riunione a guida Powell, sarà dedicata a cercare un equilibrio fra un’inflazione bassa ed i falchi della Fed che guardano più al rischio di un surriscaldamento dell’economia statunitense piuttosto che ai prezzi. Lo scorso dicembre, la banca centrale aveva stimato una crescita del PIL del 2,5% quest’anno, e del 2,1% nel 2019.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tassi USA, la Fed e il risiko dei rialzi