Tassi USA, il lungo giorno della Federal Reserve

(Teleborsa) – Gli occhi degli investitori sono rivolti oggi alla riunione della Federal Reserve che ha preso il via ieri, 13 Giugno, per terminare oggi con l’annuncio sui tassi.

La banca centrale statunitense, pubblicherà anche le previsioni su PIL, inflazione e mercato del lavoro, oltre a fornire tempistiche più appropriate per apportare cambiamenti alla sua politica monetaria.

L’attenzione degli operatori si concentrerà su qualsiasi indizio arrivi dalla Chairwoman Janet Yellen relativo al ritmo della stretta monetaria, nei mesi futuri, sulle valutazioni economiche e le prospettive dei prezzi. 

La Fed si manterrà probabilmente cauta sulla scia dei recenti dati contrastanti che potrebbero indurre i membri del Federal Open Market Committee (FOMC), il braccio armato della banca centrale, a rivedere al ribasso le loro proiezioni per il tasso d’inflazione e per il tasso di disoccupazione. 

Per il momento si sa solo che quello di oggi potrebbe essere il terzo rialzo del costo del denaro in sei mesi, un timing che di solito l’Istituto adotta quando è necessario raffreddare un’economia “bollente” in termini di prezzi.

Come noto, la Fed ha due mandati: mantenere i prezzi attorno al 2% e garantire il massimo livello di impiego. L’inflazione è al momento al di sotto del target, mentre il mercato del lavoro, per quanto in salute, non è ancora in grado di garantire la piena occupazione.

Tassi USA, il lungo giorno della Federal Reserve