Tassi fermi in Nuova Zelanda, la banca centrale conferma l’1,75%

(Teleborsa) – La Banca centrale della Nuova Zelanda ha lasciato invariato il costo del denaro, confermando che la politica monetaria resterà accomodante ancora per lungo tempo.

I tassi di interesse restano quindi all’attuale livello dell’1,75%. L’ultimo taglio risale a novembre 2016.

Il governatore, Graeme Wheeler, ha sottolineato come l’aumento dell’inflazione nel trimestre chiuso a marzo è dovuto principalmente a effetti temporanei, in particolare i prezzi della benzina e dei prodotti alimentari. “Questi effetti possono portare a una certa variabilità dell’inflazione complessiva nel corso dell’anno”, ha ribadito Wheeler.

Tassi fermi in Nuova Zelanda, la banca centrale conferma l’1,75%
Tassi fermi in Nuova Zelanda, la banca centrale conferma l’...