Tassi fermi in Norvegia, ma verso rialzo nel secondo semestre

(Teleborsa) – La banca centrale norvegese ha lasciato invariato, come da attese, il proprio tasso di riferimento, a quota zero. La Norges Bank ha tuttavia segnalato la probabilità di un rialzo prima di quanto stimato in precedenza, ovvero nella seconda parte dell’anno.

“La pandemia Covid-19 ha portato a un forte rallentamento dell’economia norvegese – si legge nella nota dell’istituto -. L’attività è aumentata dalla primavera del 2020, ma la ripresa è frenata dai contagi più elevati e dalle rigorose misure di contenimento. D’altra parte, le informazioni fornite dalle autorità sanitarie suggeriscono che gran parte della popolazione adulta in Norvegia sarà vaccinata prima della fine dell’estate. Allo stesso tempo – continua la banca centrale – gli sviluppi economici globali sono migliori del previsto. Ciò potrebbe comportare una ripresa dell’attività economica più rapida di quanto previsto in precedenza, ma ci vorrà probabilmente del tempo prima che l’occupazione e la disoccupazione tornino ai livelli pre-pandemici“.

“Quando ci saranno chiari segnali che le condizioni economiche si stanno normalizzando, sarà nuovamente opportuno aumentare gradualmente il tasso ufficiale rispetto al livello di oggi”, afferma il governatore Øystein Olsen.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tassi fermi in Norvegia, ma verso rialzo nel secondo semestre