Tassi fermi in Giappone, la banca centrale non cambia la politica monetaria

(Teleborsa) – Tutto fermo in Giappone dove la Banca centrale ha disilluso le attese per una politica monetaria ulteriormente espansiva. 

L’istituto guidato da Haruhiko Kuroda ha lasciato invariati i tassi sui depositi a -0,1% e il piano di acquisto asset da 80 mila miliardi di yen. Una decisione presa con sette voti a favore e due contrari. 

Lo scorso gennaio la BoJ aveva portato i tassi in negativo per la prima volta nella sua storia.

Nella nota che accompagna la decisione, la Bank of Japan ha usato un tono più prudente sullo stato di salute dell’economia nipponica sottolineando che “le esportazioni e la produzione sono state deboli soprattutto a causa del rallentamento della crescita nei mercati emergenti”. La Banca Centrale del Giappone ha inoltre avvertito che le aspettative di inflazione “si sono di recente indebolite”.

Tassi fermi in Giappone, la banca centrale non cambia la politica ...