Tasse, Bitonci (Lega): “Patto triennale per la flat tax”

(Teleborsa) – La flat tax torna al centro dell’attenzione della maggioranza di governo versante Lega. Dopo la proposta di Matteo Salvini, pronto a discutere con l’UE per il taglio delle tasse, ora è la volta del sottosegretario all’Economia, Massimo Bitonci, che parla di un “piano triennale” per la flat tax, a partire dal 2020 e con la riduzione delle imposte per i redditi medi.

Bitonci, in un’intervista al Messaggero, ha annunciato anche l’apertura di un tavolo tecnico al Mef sulla riforma fiscale. Obiettivo – spiega il sottosegretario – “ridurre il carico fiscale sul ceto medio, attraverso la flat tax, in quella fascia di contribuenti che galleggia tra 15 e 50 mila euro“.

Nello specifico, “si tratta di circa 18 milioni di soggetti e al loro interno c’è una fascia di 3 milioni di individui, tra 35 e 50 mila euro, che paga un’aliquota media del 24,9%. È evidente che la flat tax, che noi immaginiamo al 15%, deve poter incidere su queste tipologie di contribuenti”.

Sulla flat tax, la Lega starebbe studiando anche “una soluzione compatibile con il quoziente familiare“, mentre sul fronte fiscale ci sarebbero in corso una serie di valutazioni su come spingere “l’uso di strumenti di pagamento tracciabili”, riducendo per esempio i costi per le piccole transazioni possibili già oggi contactless, cioè senza dover inserire Pin o pagare ricevute.

Fronte imprese, la proposta è di andare “verso una ulteriore riduzione dell’Ires, che è già scesa dal 27 al 24%” – conclude – Il traguardo finale è portare l’aliquota al 20% entro il 2021″.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tasse, Bitonci (Lega): “Patto triennale per la flat tax&#82...