TASI, l’ultimo pagamento non sarà una passeggiata

(Teleborsa) – Il prossimo 16 dicembre, gli italiani pagheranno la TASI per l’ultima volta, dato che la Legge di stabilità ha abolito tutte le imposte sull’abitazione principale.

L’ultimo saldo però sarà il solito salasso pre-natalizio per le famiglie, che pagheranno in media 191 euro, con un incremento del 9,1% rispetto allo scorso anno. Nelle città capoluogo, la media sale addirittura a 203 euro, ma l’incremento rispetto al 2014 è del 4,6%. 

I dati sono calcolati dal Servizio Politiche Territoriali della UIL, da cui emerge che saranno versati circa 12,8 miliardi di imposta (24,8 miliardi se si considera anche l’acconto pagato a giugno). Saranno 19,7 milioni i proprietari chiamati a pagare la TASI, cui si aggiungono 25 milioni di proprietari che pagano sia la TASI che l’IMU.

Fra i comuni dove la TASI sarà più cara va segnalata Torino con 403 euro di TASI media, seguita da Roma con 391 euro e Siena 356 euro. Le città capoluogo con la TASI meno cara sono Asti (19 euro), Ascoli Piceno (46 euro) e Cesena (60 euro). C’è anche un Comune virtuoso: Olbia con una TASI pari a zero.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TASI, l’ultimo pagamento non sarà una passeggiata