Taiwan, la banca centrale taglia i tassi, è la seconda volta in tre mesi

(Teleborsa) – La banca centrale di Taiwan ha tagliato il tasso di interesse di riferimento per la seconda volta in tre mesi, optando per sostenere l’economia dalla recessione che ha colpito l’isola e approfittando di una reazione “relativamente calma” in Asia dopo il primo rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve, in quasi un decennio.

L’istituto centrale ha portato il costo del denaro all’1,625% dall’1,750% precedente ed ha tagliato anche gli altri tassi chiave su prestiti garantiti e non garantiti, nella stessa misura. L’ultima volta che la banca ha deciso di tagliare i tassi è stato lo scorso settembre, la prima riduzione in oltre sei anni.

La decisione arriva dopo che gli ultimi dati macroeconomici hanno segnato la caduta dell’isola in recessione, nel terzo trimestre, sulla scia del rallentamento in Cina, che rappresenta il più grande mercato di esportazione di Taiwan.

I numeri relativi al PIL, hanno portato il governo a tagliare di nuovo le stime di crescita, per l’anno in corso e per il 2016, pur avendo già dimezzato le previsioni, lo scorso agosto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Taiwan, la banca centrale taglia i tassi, è la seconda volta in tre m...