Tabacco, accordo tra Coldiretti e Philips Morris

(Teleborsa) – Stretto un accordo di collaborazione tra Philip Morris Italia e la Coldiretti “per l’acquisto dei migliori tabacchi in foglia coltivati in Italia per l’anno commerciale 2018-2019”.

L’intesa “prevede un investimento di circa 80 milioni per l’anno commerciale 2018-19, con un obiettivo di collaborazione fino all’anno 2020-2021 con l’intento di migliorare la qualità, l’efficienza produttiva e la competitività del tabacco italiano e assicurando la stabilità del settore dove operano circa tremila aziende agricole che offrono 50mila posti di lavoro”.

“Con questo accordo – afferma il presidente e amministratore delegato di Philip Morris Italia, Eugenio Sidoli – proseguiamo una partnership strategica con Coldiretti, caratterizzata dal comune obiettivo di garantire sostenibilità e stabilità alla tabacchicoltura italiana, valorizzando il lavoro e l’esperienza dei coltivatori italiani”.

“Con il rapporto diretto tra le imprese agricole e l’industria – sottolinea il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo – si tagliano intermediazioni e inefficienze in una collaborazione di filiera per assicurare trasparenza e garantire un giusto reddito agli agricoltori. L’Italia e’ il primo produttore europeo di tabacco, che è presente soprattutto in Campania, Veneto, Umbria, Toscana e Lazio”.

La partnership tra Philip Morris Italia e Coldiretti “ha generato oltre 600 milioni di euro a partire dal 2010 e prosegue per il 2018-2019 a seguito dell’estensione del Verbale d’intesa programmatica per la valorizzazione della tabacchicoltura in Italia, siglato con il ministero delle politiche agricole il 24 luglio 2015”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tabacco, accordo tra Coldiretti e Philips Morris