Svizzera, Banca Centrale pronta a contrastare un nuovo crollo dell’euro

(Teleborsa) – La Banca Centrale della Svizzera ha i margini per aumentare gli acquisti di valute estere al fine di contrastare l’inarrestabile ascesa del franco.

Lo affermano gli economisti interpellati da Bloomberg, che spiegano come la Swiss National Bank sia preparata ad un eventuale nuovo scivolone dell’euro in scia ad un possibile nuovo piano di quantitative easing.

Resta solo da capire quando e come l’istituito centrale intenda intervenire, se non altro per non perdere credibilità già minata a gennaio, quando decise inaspettatamente di rimuovere il cap sull’euro.

Quanto alla capacità di intervento, il quotidiano statunitense stima che il margine di manovra della SNB sia di circa 165 miliardi di franchi svizzeri, ossia 163 miliardi di dollari.

A ottobre la Banca aveva 551 miliardi di franchi di riserve in valuta estera, la maggior parte delle quali in dollari e euro.

Svizzera, Banca Centrale pronta a contrastare un nuovo crollo del...