Svizzera, autorità concorrenza multa due banche per manipolazione Libor

(Teleborsa) – Per due banche si chiude con una transazione lo scandalo Libor in Svizzera, che ha portato all’imposizione di una multa alla britannica Lloyds ed all’olandese Rabobank.

La Commissione svizzera per la concorrenza (Comco) ha inflitto una sanzione di 295 mila franchi all’Istituto inglese e di 390 mila franchi a quello olandese, accusati di essersi scambiati informazioni sul Libor in yen negli anni che vanno dal 2006 al 2008. L’Authority non ha indagato sui riflessi alla concorrenza essendo il numero di informazioni scambiate piuttosto limitato.

Nell’ambito di una procedura di conciliazione, inoltre, l’Authority ha chiuso altre due indagini nei confronti delle stesse banche, relative a ipotesi di manipolazione del Tibor in euroyen e dell’Euribor.

L’inchiesta sul Libor in yen e sul Tibor in euroyen resta in piedi invece nei confronti di altre banche d’affari quali UBS e HSBC, oltre che nei confronti dei broker britannici ICAP, RP Martin e Tullett Prebon. La COMCO aveva avviato queste inchieste nel 2012, sfociate già nel 2016 in una serie di muklte per 99 milioni di franchi a banche svizzere ed estere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Svizzera, autorità concorrenza multa due banche per manipolazione Lib...