Svezia, tribunale conferma esclusione di Huawei da asta per frequenze 5G

(Teleborsa) – Un tribunale svedese ha rigettato un appello di Huawei contro la sua esclusione dal lancio della rete 5G nel Paese. L’asta per le frequenze 5G avrà quindi luogo come previsto la prossima settimana, senza la partecipazione del colosso cinese. La vicenda nasce dalla decisione, presa ad ottobre, dell’Autorità Svedese per le Poste e le Telecomunicazioni (PTS) di vietare l’uso delle apparecchiature Huawei agli operatori qualificati che intendono partecipare alle aste del 5G del Paese.

A dicembre il tribunale amministrativo di Stoccolma aveva decretato che PTS aveva diritto a vietare la partecipazione di Huawei all’asta, ma aveva anche affermato che la società avrebbe potuto appellarsi alla decisione. Perciò il gigante cinese delle telecomunicazioni aveva presentato ricorso a inizio 2021.

Il ban a Huawei aveva allarmato anche diretti concorrente come Ericsson, il cui CEO Borje Ekholm avrebbe fatto pressioni sul ministro del Commercio estero Anna Hallberg per intervenire sulla questione. Il timore della multinazionale svedese è che le autorità cinesi possano infatti adottare contromisure, penalizzando le aziende europee, tra cui Ericsson e Nokia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Svezia, tribunale conferma esclusione di Huawei da asta per frequenze ...