Superbonus, rete unica e investimenti: le prossime mosse

(Teleborsa) – Il Superbonus al 110% per la riqualificazione energetica e sismica degli edifici, finanziato già per tutto il 2021, non può non essere prorogato oltre il prossimo anno.

E’ quanto ha detto il Ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in audizione al Senato sul Piano di ripresa e resilienza che sta sviluppando il Governo in vista dei fondi previsti dal Recovery Fund.

Quanto alla rete unica, “penso che la mia posizione sia nota: bisogna arrivare ad una gestione pubblica di una società delle reti e delle tecnologie anche perché il mercato retail degli operatori é un mercato sempre più povero che consente sempre meno marginalità e quindi investimenti in infrastrutture 5G: io ritengo che il ruolo dello stato sarà quello di garantire la possibilità di interventi di investimento su quella tecnologia che va implementata perché di supporto ai servizi sul digitale che per le imprese é fondamentale”, ha detto il Titolare del MiSe sottolineando anche che nella prossima Legge di Bilancio, il Governo è intenzionato a inserire un “forte potenziamento” di Industria 4.0. In particolare, si pensa a un “potenziamento forte di aliquota di detrazione da un lato e di massimali dall’altro”.

Nell’annunciare che l’esecutivo sta mettendo a punto un Piano nazionale per la siderurgia, Patuanelli ha poi chiarito che è “necessario arrivare a un Paese che investe almeno il 6% del PIL”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Superbonus, rete unica e investimenti: le prossime mosse