Sui livelli della vigilia la Borsa di New York

(Teleborsa) – Partenza poco mossa per Wall Street a testimoniare la cautela degli investitori in questa nuova earnig season.

Oggi, infatti, hanno alzato il velo sul bilancio del secondo trimestre tre colossi della finanza statunitense: JP Morgan, che ha battuto le attese degli analisti, Citigroup, che ha presentato risultati misti, e Wells Fargo, che invece ha disatteso le stime.

Questa stagione delle trimestrali sarà seguita con molta attenzione in quanto fornirà importanti indicazioni sullo stato di salute della Corporate America e, in particolare, sulla resilienza delle grandi società in questo periodo di tensioni commerciali.

Dal fronte macroeconomico,a due velocità i prezzi import/export.

Il Dow Jones viaggia poco copra la parità con un rialzo dello 0,12%. Piatto l’S&P-500, che rimane a 2.799,3 punti. Pressoché invariato anche il Nasdaq 100 (+0,15%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. Nella parte bassa della classifica dell’S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti Finanziario (-0,47%) e Telecomunicazioni (-0,44%).

Al top tra i giganti di Wall Street, 3M (+0,75%) e Home Depot (+0,68%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Johnson & Johnson, che ottiene -1,45%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Electronic Arts (+1,50%), Walgreens Boots Alliance (+1,19%), Starbucks (+1,17%) e Lam Research (+0,88%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Incyte, che lascia sul parterre il 2,40%.

Sui livelli della vigilia la Borsa di New York