Sui livelli della vigilia la Borsa di New York

(Teleborsa) – Si muove in chiaro scuro la borsa di Wall Street con i titoli tech e finanziari che parzialmente compensano l’effetto zavorra sulle società farmaceutiche in scia all’ingresso di Amazon nel settore.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones, riporta una variazione pari a +0,14%; mentre, al contrario, lo S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 2.706,31 punti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,4%), come l’S&P 100 (0,4%).

Telecomunicazioni (+1,64%), Finanziario (+0,66%) e Information Technology (+0,57%) in buona luce sul listino S&P 500. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto Industriale, che riporta una flessione di -0,41%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Verizon Communication (+2,92%), Goldman Sachs (+1,65%), IBM (+1,48%) e JP Morgan (+1,48%). I più forti ribassi, invece, si verificano su United Health, che continua la seduta con -1,57%.

Seduta negativa per Wal-Mart, che mostra una perdita dell’1,01%.

Pensosa McDonald’s, con un calo frazionale dello 0,66%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Mercadolibre (+3,33%), Shire (+3,29%), Take-Two Interactive Software (+3,27%) e Ctrip.Com International (+3,22%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Walgreens Boots Alliance, che ottiene -9,37%.

Crolla Starbucks, con una flessione del 4,47%.

Vendite a piene mani su Mylan, che soffre un decremento del 3,97%.

Pessima performance per Henry Schein, che registra un ribasso del 2,21%.

Sui livelli della vigilia la Borsa di New York