Sui livelli della vigilia la Borsa di New York

(Teleborsa) – Partenza cautamente positiva per la borsa di Wall Street, dopo l’approvazione della riforma fiscale, con l’attenzione degli investitori rivolta al fronte macro, dove sono attesi diverse indicazioni sugli Stati Uniti. Tra cui il reddito e la spese delle famiglie e gli ordini di beni durevoli, diffusi prima della partenza del mercato. Tra poco sono attesi: la fiducia dei consumatori elaborata dall’università del Michigan e la vendita di case nuove.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones  riporta una variazione pari a -0,05%; sulla stessa linea, S&P-500, rimane a 2.684,85 punti. Poco sotto la parità il Nasdaq 100 (-0,21%); consolida i livelli della vigilia lo S&P 100 (+0,02%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500.

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Dowdupont (+0,48%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Nike, che prosegue le contrattazioni a -5,82%.

Si muove sotto la parità Intel, evidenziando un decremento dello 0,68%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Netease (+0,63%), Paychex (+0,60%) e CSX (+0,56%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Celgene, che prosegue le contrattazioni a -4,12%.

Vendite su Cintas, che registra un ribasso dell’1,65%.

Seduta negativa per Nvidia, che mostra una perdita dell’1,51%.

Sotto pressione Paypal Holdings, che accusa un calo dell’1,22%.

Sui livelli della vigilia la Borsa di New York