Sui livelli della vigilia la Borsa di New York

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della prudenza per la borsa di Wall Street con gli investitori che guardano al G20 in Giappone sperando in un progresso positivo nel conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina in vista dell’incontro tra il Presidente americano Donald Trump e l’omologo cinse Xi Jinping a Osaka.

Sul fronte macroeconomico, la lettura finale sul PIL USA ha mostrato che l’economia statunitense è cresciuta al tasso annualizzato del 3,1% nel primo trimestre del 2019 dopo il +3,2% e il +3,1% delle prime due stime; gli analisti si attendevano un +3,1%. Quanto alle persone che, per la prima volta, hanno richiesto i sussidi alla disoccupazione, il dato ha evidenziato una crescita minore del previsto.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones riportando una variazione pari a +0,01% mentre lo S&P-500, arriva a 2.923,1 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,42%), come l’S&P 100 (0,3%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti telecomunicazioni (+0,68%) e finanziario (+0,49%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Nike (+0,79%), Cisco Systems (+0,76%), Visa (+0,66%) e Walt Disney (+0,63%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Boeing, che prosegue le contrattazioni a -2,78%.

Vendite a piene mani su Dowdupont, che soffre un decremento del 2,12%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Walgreens Boots Alliance (+3,78%), Microchip Technology (+1,54%), Nvidia (+1,46%) e Nxp Semiconductors N V (+1,43%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Willis Towers Watson, che ottiene -2,84%.

Pessima performance per Ross Stores, che registra un ribasso del 2,50%.

Sottotono Kraft Heinz che mostra una limatura dello 0,94%.

Deludente Micron Technology, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sui livelli della vigilia la Borsa di New York