Strage di Capaci, Mattarella: “data incancellabile per gli italiani”

(Teleborsa) – Ventiquattro anni fa sull’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci, a pochi chilometri da Palermo, il magistrato antimafia Giovanni Falcone e la sua scorta persero la vita per volere di Cosa Nostra.

“Il 23 maggio è una data incancellabile per gli italiani. La memoria della strage di Capaci – a cui seguì la barbarie di via D’Amelio in una rapida quanto disumana sequela criminale – è iscritta con tratti forti nella storia della Repubblica e fa parte del nostro stesso senso civico”, ha scritto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato alla prof.ssa Maria Falcone, Presidente della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone. 

“In questa giornata altamente simbolica – ha aggiunto Mattarella – desidero esprimere la mia vicinanza e la mia gratitudine a tutti voi presenti nell’aula bunker, a chi non si è mai scoraggiato nella battaglia contro le mafie, contro l’illegalità e contro la corruzione, a chi lo ha fatto a costo di sacrificio personale e a chi ha compreso il valore della cultura della legalità, che vive anzitutto nell’agire quotidiano”.

Il Capo dello Stato ha poi voluto ricordare, con le parole usate da Giovanni Falcone, che “la mafia non è affatto invincibile. Si può vincere non pretendendo l’eroismo da inermi cittadini ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”.

Strage di Capaci, Mattarella: “data incancellabile per gli italiani”
Strage di Capaci, Mattarella: “data incancellabile per gli ...