STMicroelectronics scivola dietro Texas Instruments

(Teleborsa) – Pessimo avvio di seduta per STMicroelectronics, che sta cedendo il 2,84% a Piazza Affari.

Non aiuta la performance negativa messa a segno da Texas Instruments nel dopo Borsa USA in scia al bilancio deludente.

Il chipmaker statunitense ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto di 344 milioni di euro, o 34 cent ad azione, in calo del 67% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – e al di sotto delle stime degli analisti di 1,09 dollari – in scia ad oneri straordinari dovuti soprattutto al passaggio al nuovo sistema fiscale che, nel lungo periodo, porterà vantaggi dal momento che taglia le tasse societarie dal 35% al 21%.

Le vendite sono aumentate del 10% a 3,7 miliardi di dollari, in linea con il consensus.

Per primo trimestre il maggior produttore al mondo di chip analogici stima utili per 1,01-1,17 dollari ad azione e ricavi tra 3,49 e 3,79 miliardi di dollari. Gli analisti si aspettano in media un utile di 1,15 dollari ad azione su vendite per 3,64 miliardi.

STMicroelectronics scivola dietro Texas Instruments