STM rivede previsioni medio termine. Titolo crolla in Borsa

(Teleborsa) – STM rivede al ribasso le previsioni sul 2020 e sui prossimi esercizi a causa del mutato scenario di riferimento, che incorpora gli effetti della pandemia.

Nel corso del Capital Markets Day 2020, il management ha annunciato lo slittamento di un anno per il raggiungimento del target dei ricavi di 12 miliardi, che si verificherà nel 2023.

Il margine lordo nel medio termine è stimato al 39-40% (precedente previsione 40-41%), l’Ebitda margin è indicato al 25-26% (precedente 26-27%) e l’operating margin al 15-17% (17-19%). Free cash flow atteso al di sopra di 1 miliardo, Capex indicato a 1,5-1,7 miliardi.

Per quest’anno, STM conta di chiudere l’esercizio con ricavi a 9,97 miliardi di dollari (+2,4%), un margine lordo in calo al 37% dal 38,7% del 2019 ed un margine operativo superiore al 12%. Il Free Operating Cash Flow è stimato in circa 500 milioni di dollari, mentre gli investimenti sono attesi a 1,2 miliardi di dollari.

“Le condizioni di mercato sono molto diverse rispetto a quando sono state fatte le stime”, ha sottolineato il numero uno Jean-Marc Chery nell’annunciare le nuove previsioni di medio periodo, aggiungendo che il mercato è “cresciuto in modo significativo”, ma la ripresa è inferiore a quello che si si attendeva.

I numeri – ha sottolineato il responsabile alle vendite e marketing Marco Cassis – fann Marco Cassis conti con gli effetti della pandemia, e con un generale rallentamento delle vendite di smartphone nel primo semestre dell’anno. A pesare anche gòli effetti della guerra commerciale USA-Cina.

Il titolo STM è crollato oggi in Borsa e segna una flessione dell’11,45% a 30,09 euro, risultando il peggiore del paniere FTSE MIB.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

STM rivede previsioni medio termine. Titolo crolla in Borsa