STM rimbalza su ipotesi di consolidamento nel settore chip

Effervescente l’azienda italo-francese di semiconduttori, che mostra una performance decisamente positiva del 3,87% dopo la debacle della vigilia sui conti deludenti di Intel.
Ad infiammare il settore europeo le ipotesi di fusioni e acquisizioni all’interno del comparto ed il miglioramento dell’outlook di Linear Technologies.

A livello comparativo su base settimanale, il trend di STMicroelectronics evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del FTSE MIB. Ciò dimostra la maggiore propensione all’acquisto da parte degli investitori verso il produttore di chip rispetto all’indice.

Il contesto tecnico generale evidenzia implicazioni ribassiste in via di rafforzamento per STMicroelectronics, con sollecitazioni negative tali da forzare i livelli verso l’area di supporto stimata a 6,333 Euro. Contrariamente alle attese, invece, sollecitazioni rialziste potrebbero spingere i prezzi fino a quota 6,488 dove staziona un importante livello di resistenza. Il dominio dei ribassisti alimenta attese negative per la prossima sessione con target potenziale posto a quota 6,232.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

STM rimbalza su ipotesi di consolidamento nel settore chip