STM recupera terreno perso la vigilia su vicenda Huawei

(Teleborsa) – Rimbalza a Piazza Affari il titolo STMicroelectronics, che passa di mano in forte guadagno, sopravanzando i valori precedenti del 3,22%. Ieri, 20 maggio 2019, le azioni della società che produce chip ha pagato la decisione di alcune aziende USA di bloccare le forniture a Huawei, a seguito del divieto imposto dal presidente americano Trump alle aziende americane di utilizzare apparecchiature cinesi. La situazione si è rasserenata solo oggi, grazie alla tregua di tre mesi concessa dagli USA al colosso delle telecomunicazioni cinese.

Su base settimanale, il trend del titolo è più solido rispetto a quello del FTSE MIB. Al momento, quindi, l’appeal degli investitori è rivolto con più decisione all’azienda italo-francese di semiconduttori rispetto all’indice di riferimento.

Il quadro tecnico di STMicroelectronics segnala un ampliamento della linea di tendenza negativa con discesa al supporto visto a 14,29 Euro, mentre al rialzo individua l’area di resistenza a 14,78. Le previsioni sono di un possibile ulteriore ripiegamento con obiettivo fissato a 13,98.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

STM recupera terreno perso la vigilia su vicenda Huawei