STM in calo dopo l’exploit della vigilia

(Teleborsa) – STMicroelectronics si muove al ribasso a Piazza Affari, dopo l’exploit della vigilia in cui il leader globale nei semiconduttori ha presentato i risultati finanziari per il primo trimestre.

Il periodo si è chiuso con ricavi netti pari a 2,23 miliardi di dollari, in aumento del 22,2% anno su anno. Il margine lordo è stato del 39,9% e l’utile netto di 239 milioni di dollari o 0,26 dollari per azione pari a un incremento anno su anno di 131 milioni di dollari.

Il gruppo proporrà all’Assemblea Generale Annuale degli Azionisti un dividendo cash di 0,24 dollari per azione ordinaria da distribuire in rate trimestrali di pari importo.

“Abbiamo iniziato il 2018 con un altro trimestre di crescita a doppia cifra anno su anno in tutti i gruppi di prodotto e le regioni geografiche” ha commentato Carlo Bozotti, President & Chief Executive Officer di STM

Per il secondo trimestre del 2018 la Società si attende una crescita dei ricavi intorno all’1,5% su base sequenziale, più o meno 3,5 punti percentuali. Il margine lordo del secondo trimestre dovrebbe attestarsi intorno al 40% più o meno 2 punti percentuali.  Nonostante la debolezza della domanda per gli smartphone nella prima metà del 2018, il Gruppo si attende una crescita dei ricavi anno su anno di circa il 17,5% per il secondo trimestre e di circa il 19,8% per il primo semestre, come punto intermedio della nostra guidance. Il fattore trainante sarà un andamento delle vendite che si manterrà migliore della stagionalità nei prodotti per l’automobile, nel settore industriale e nelle applicazioni di Internet of Things.

Per la seconda metà dell’anno, la società vede una domanda sostenuta, con un portafoglio ordini robusto per tutti i gruppi di prodotto, i mercati finali, compresi gli smartphone, e le regioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

STM in calo dopo l’exploit della vigilia