Sterlina giù dopo il verdetto dell’Alta Corte. EasyJet a picco alla City

(Teleborsa) – Sterlina a picco sul mercato dei cambi dopo lo stop della Corte Suprema inglese alla Brexit. Stamattina, i giudici supremi del regno Unito hanno annunciato una decisione chiave: l’avvio dell’uscita della Gran Bretagna dall’UE dovrà essere approvato dal parlamento. Questo comporterà tempi più lunghi per il ricorso all’articolo 50 del trattato di Lisbona.

Inutile dire che la divisa inglese ne risentito, deprezzandosi contro le maggiori valute: il cambio con l’euro è scivolato a 1,1583 con un calo dello 0,46%, mentre il British Pound scambia contro dollaro a 1,2441, in ribasso dello 0,70%, dopo aver toccato picchi nella nottata di 1,2544.  

Frattanto, la debolezza della sterlina sta penalizzando varie società attive in Europa, in particolar modo le compagnie aeree, che vedranno scendere il traffico fra Londra e le altre capitali europee sia per privati che per la clientela business.

La compagnia low cost EasyJet è fra le più sacrificate con un ribasso di oltre il 9%. avendo stimato che la Brexit comporterà un aggravio di costi di 105 milioni di sterline a causa della valuta debole, superiore ai 90 milioni inizialmente previsti, cui si aggiungono altri 20 milioni per il maggior costo del carburante.

Sterlina giù dopo il verdetto dell’Alta Corte. EasyJet a picco ...