Stefanel, primo passo per il concordato preventivo

(Teleborsa) – Stefanel S.p.A. ha deciso di presentare domanda di ammissione al concordato preventivo c.d. “in bianco” o “con riserva”, procedura nell’ambito della quale l’Emittente si riserva di poter presentare un ricorso per l’omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti.

La delibera del Consiglio di Amministrazione si inserisce nel contesto delle iniziative assunte dall’Emittente finalizzate alla ristrutturazione del debito e al rafforzamento patrimoniale della Società.

Stefanel, inoltre, informa in nome e per conto di Finpiave S.p.A., che detiene il 20,329% del capitale dell’Emittente, che anche quest’ultima, in data odierna, ha deliberato di presentare domanda di ammissione al concordato preventivo, riservandosi di poter
presentare un’istanza per l’omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti.

La Stefanel S.p.A. è un’azienda italiana che si occupa di abbigliamento. È stata fondata nel 1959 da Carlo Stefanel come Maglificio Piave, successivamente nel 1980 l’azienda assunse il nome di Stefanel. 

Borsa Italiana ha comunicato gli orari di negoziazione delle azioni Stefanel, sospese stamane in attesa di una nota. Le azioni ordinarie (STEF – Isin IT0004607518) saranno in pre-asta fino alle ore 11:00 mentre le azioni di risparmio (STEFR – Isin IT0004607526) saranno in pre-asta fino alle ore 17:35.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stefanel, primo passo per il concordato preventivo